PININFARINA… è morto un artista, rimangono le sue opere

Non farò certo qui io una biografia-riassunto della vita e del lavoro di Sergio Pininfarina (Pinin il diminutivo del padre che Sergio ottenne per decreto di aggiungere al cognome) o delle sue qualità di uomo oltre che di Designer, potete trovarne traccia ovunque in questi giorni.

Il mio omaggio è una raccolta di immagini, non per forza di sole auto o di quelle tra le più famose, ma di una serie di oggetti, dalla showcar a quello di uso comune, da cui traspare evidente la maestria di trattare la forma e la materia.
Materia, indipendentemente da quale fosse, che le sue capacità visionarie (e quello dello staff da lui diretto), sapevano tradurre in forme eleganti, ma ricche di forza, placide e accoglienti, ma ricche di tensione. Come quelle di un corpo umano, a volte più maschile a volte più femminile, che porta in sé bellezza ma anche una dose di mistero. Bellezza e mistero che divengono fascino!
Forme mai banali che divengono funzionali, di modo che bellezza e funzione si sposino.

Come per tutti i Grandi Artisti, le sue Opere gli sopravviveranno. Auguriamoci che la sua maestria non vada perduta, ma sia raccolta da chi da lui ha imparato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci