La chiesetta che ha resistito al terremoto

Un’antica chiesetta sconsacrata, che nel comune di Camposanto ha resistito al terremoto emiliano.

La frase che campeggia sul muro di vecchi mattoni, da un bellissima canzone di De Gregori, è emblematica.

Le parole spesso sono inadatte e inefficaci.
“Portare nel cuore” qualcosa o qualcuno, sempre si traduce in attenzioni e atti concreti… quello che serve.
Ed è quello che moltissimi stanno facendo con piccoli e grandi gesti.

“Nel mio cuore ti porterò” è anche non dimenticare… assieme alle scosse, anche l’attenzione andrà scemando (il prima possibile le prime, il più tardi possibile la seconda), ma i tempi dell’emergenza e della ricostruzione saranno ancora lunghi, ma il tuo cuore non riposi sinché almeno le case, i negozi, le chiese, le fabbriche e tutti gli edifici non saranno ricostruiti… per le ferite dell’anima ci vorrà un po’ più di tempo.

Grazie a Giuliana Gavioli e Andrea Ferramola che hanno segnalato la foto su Linkedin

Annunci